10 cose da comprare in un supermercato spagnolo

Siete in Spagna e avete programmato una lunga vacanza? Avete preferito alloggiare in un appartamento, anziché pernottare in un hotel?

Insomma, dovete andare a fare la spesa al supermercato e volete essere sicuri di comprare/provare i prodotti tipici spagnoli?

Ecco una lista dei 10 prodotti che non dovrebbero mancare nel vostro carrello.

1. Jamòn serrano, ovvero il prosciutto crudo. La Spagna è famosa per il suo jamòn ed è impossibile – quindi- visitare la Spagna senza assaggiarlo. Prendetelo al banco e fatevelo tagliare manualmente: il sapore vi sorprenderà!

2. Salsa aioli. Cercatela con attenzione nel reparto frigo: si tratta di una salsina a base di aglio e olio, ideale per accompagnare le patatas bravas (patate tagliate in grossi pezzi e fritte in padella).

3. Chorizo. Il chorizo è un altro dei tipici prodotti spagnoli. Lo trovate sia nel reparto carne (da arrostire/cucinare), sia come affettato (da infilare direttamente in un panino). Se avete un appartamento e una cucina a vostra disposizione, vi consiglio di comprare la versione da cucinare: dopo appena 10-15 minuti sulla griglia risulterà delizioso! Ah, dimenticavo… per chi non sapesse cos’è il chorizo: è una salsiccia aromatizzata con il pimentòn (una polverina rossa ricavata dai peperoni essiccati e macinati).

chorizo

4. Aceitunas rellenas de anchoas. Probabilmente nessun’altro al mondo (o quasi) vi dirà di acquistare questo prodotto, ma io ho un debole per queste olive che in Italia non riesco a trovare, per cui le inserisco nella mia personalissima top ten. Le aceitunas (olive) rellenas de anchoas (ripiene di acciughe) sono ideali da mangiare come aperitivo o per dare un tocco speciale alle vostre insalate (provate queste olive assieme a lattuga, pomodoro e cipolla..irresistibili!).

aceitunas

5. Birra. In Spagna c’è birra ovunque. Gli spagnoli cominciano a berla sin dal mattino.La bevono al lavoro, all’università, nei locali, insomma…ovunque. Se andate al supermercato, comprate qualche lattina di birra spagnola per accompagnare i vostri pasti o le vostre cene. Quale scegliere? La Mahou, l’Alhambra, la San Miguel, l’Estrella o la Cruz Campo.

6. Tinto de Verano/Sangria. Le trovate già pronte e imbottigliate, con tutta probabilità a qualche scaffale di distanza dalle lattine di Mahou di cui vi parlavo prima.

7. Conserve. Se volete provare qualche piatto tipico spagnolo che difficilmente si trova nei ristoranti (almeno in quelli turistici), vi consiglio di dare un’occhiata al reparto delle conserve del supermercato. Lì troverete alcuni piatti già pronti, che necessitano appena di qualche minuto sul fuoco. Cosa provare? Il cocido madrileno (zuppa a base di ceci e carne, tipica di Madrid) o la fabada (zuppa con fagioli e chorizo).

8. Colacao. Siete in Spagna per una vacanza, ma non vi siete portati dietro la caffettiera. Cosa fare, allora? Considerando che il caffè nei bar spagnoli è quasi imbevibile, seguite il mio consiglio. Cambiate colazione: comprate una bottiglia di latte, versatelo in un bicchiere e bevetelo con del Colacao. Il Colacao è il fratello spagnolo del Nesquik, ma, a differenza del Nesquik, il Colacao non si scioglie. Dico davvero, non si scioglie! Potete provare a girarlo e a rigirarlo, ma sulla superficie della vostra tazza di latte rimarrà sempre uno strato grumoso. Come fare,allora? E soprattutto… perché ve lo consiglio?
Beh, perchè lo strato grumoso del Colacao è assolutamente *gnam* (ci siamo capiti, nevvero?)

20120210085755-7.-cacao-soluble-original-cola-cao-web

9. Nocilla. Visto che siamo in tema di parentele (colacao-nesquik), continuiamo con un’altra celebre corrispondenza: se in Italia c’è la Nutella, in Spagna va per la maggiore la Nocilla. E’ una crema spalmabile dotata delle stesse identiche proprietà ingrassanti della nostra cara Nutella. Io continuo a preferire la versione nostrana, ma se capitate in Spagna.. fate il confronto e fatemi sapere la vostra opinione.

nutella_nocilla

10. Turròn. Proseguendo sulla scia dei dolci, concludo quest’ode al diabete con il famoso torrone spagnolo. Ne esistono di mille tipi: alcuni sono più simili ai nostri torroni italiani,  altri paiono più tavolette di cioccolato che veri e propri torroni. Se  capitate in Spagna nel periodo natalizio, non fatevi sfuggire il “Suchard”. Altri torroni consigliati: La Casa, El lobo, El Almendro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...