Las Fallas (Valencia): cosa sono, quando sono e perché (non) andarci

In questi giorni in Spagna si sta svolgendo una delle feste più famose: las Fallas di Valencia.

Questo post vuole essere un breve prontuario sia per chi ha intenzione di recarsi a Valencia nei prossimi giorni, sia per chi sia mosso da curiosità e voglia scoprire qualcosa in più su questa festa, sulle sue origini, sul suo svolgimento e sul perché (non) andarci.

Las Fallas sono feste tradizionali che si svolgono nella città di Valencia (Spagna) nel mese di Marzo. I festeggiamenti iniziano a fine Febbraio, ma l’apice della festa si raggiunge tra il 15 e il 19 di Marzo.

fallas2

Le origini di questa festa sono incerte, ma pare debbano ricollegarsi ai festeggiamenti in onore di San Giuseppe (difatti las fallas sono conosciute anche come “festes de Sant Josep”). 

Las Fallas iniziano l’ultima domenica di Febbraio quando la fallera major (la reginetta di bellezza) dal balcone di Plaza del Ayuntamiento da il via ufficiale ai festeggiamenti, permettendo al maestro pirotecnico di cominciare la mascletà. La mascletà consiste sostanzialmente nel riempire interamente la Plaza del Ayuntamento di petardi e nel farli scoppiare in batteria: dall’1 sino al 19 di marzo, ogni giorno alle 14 centinaia di petardi vengono fatti scoppiare creando un effetto assordante (che supera i 120 decibel).

falleras

Ma, visto che per i valenciani i petardi non sono mai abbastanza, ogni mattina attorno alle 8 un gruppo di falleros passa per le vie del proprio quartiere, suonando e tirando piccoli botti: è la cosiddetta despertà (dal verbo “despertar”, svegliare).

Durante le feste ogni quartiere espone una “falla major” e una “falla infantil” (strutture in legno che assomigliano un po’ a i nostri carri carnevaleschi) che sono state realizzate durante l’anno dagli artisti falleros. Las fallas sono in gara tra loro e una giuria (la Junta Central Fallera) sceglie le due vincitrici, selezionando una falla per la categoria di “fallas majores” e una per le “fallas infantiles”.

fallas

Il 18 di Marzo è il giorno della cosiddetta “nit de foc“: durante la notte vi sono spettacoli pirotecnici per tutta la città e a mezzanotte in punto i valenciani (e non) sono tutti con gli occhi al cielo per ammirare i magnifici fuochi d’artificio.

Las Fallas si concludono con la Cremà, la festa che si svolge il 19 di marzo: durante la cremà tutte le fallas (comprese le fallas vincitrici) vengono bruciate. Ad essere risparmiato è solo un ninot (i ninot, bambolotti, sono le figure che formano una falla) che, grazie ai voti del pubblico, non viene dato alle fiamme (per questo riceve il nome di “Ninot indultat”) e viene esposto nel Museo Fallero, assieme con i ninot indultat degli anni anteriori.

Las Fallas hanno anche una forte componente religiosa. Ogni anno le falleras si recano in processione fino alla Plaza de la Virgen, di fronte alla cattedrale, portando in offerta fiori alla Vergine de los Desamparados. Nel centro della piazza viene allestita un’enorme impalcatura in legno. Le offerte floreli vengono poste su questa costruzione fino a formare una splendida composizione floreale che fa da mantello alla Vergine.

virgen

– Consigli –

NO alle Fallas se…

Las Fallas sono una festa molto sentita dalla Comunidad Valenciana, nonché sono uno degli eventi che più gente richiama. Durante questi periodo, dunque, Valencia è praticamente presa d’assalto dai turisti (si calcola che ogni giorno circa 5000 persone assistano alla mascletà). Le strade diventano impercorribili e per il centro c’è una grande bolgia.

Se non avete mai visto Valencia, le Fallas non sono il momento ideale per farloPer fare percorsi a piedi che normalmente vi prenderebbero 5 minuti, potreste metterci un’ora o più.

No alle Fallas se avete paura dei petardi o vi disturbano i botti. Se andate a Valencia durante le Fallas sappiate che dovrete stare costantemente attenti e guardarvi attorno, se non volete che un petardo scoppi a qualche centimetro dai vostri piedi (no, la gente non si fa troppi problemi a tirare i petardi in luoghi affollati e alcune persone si divertono proprio a spaventare la gente in questo modo, senza considerare le eventuali e pericolose conseguenze.

No alle Fallas se viaggiate con bambini o se non amate la confusione.

SI alle Fallas se..

Si alle Fallas se vi piacciono le feste, gli ambienti giovani e la movida. Valencia durante le Fallas accoglie migliaia di turisti e ogni sera, nei locali o per le strade, c’è qualche festa a cui partecipare.

Se vi piacciono le feste e il folklore, le Fallas sono quello che fa per voi. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...